Nizza, un anno fa la strage: 86 morti, 6 italiani

Share
Nizza, un anno fa la strage: 86 morti, 6 italiani

Un anno dopo il terribile attentato di Nizza, 86 persone uccise da un camion-kamikaze mentre seguivano i fuochi d'artificio del 14 luglio, la Francia rivolge lo sguardo alla Promenade des Anglais e piange le vittime del più grave attentato che abbia mai insanguinato la festa nazionale. La prima riguarda la pubblicazione delle immagini inedite, ed estremamente crude, che - prese dai fermo immagine di video della sorveglianza - sono state riportate da Paris Match prontamente accusato dalla procura di "turbativa dell'ordine pubblico". Nelle foto si vedrebbero alcune persone colpite e ferite dal camion. 'Paris Match' ha invece difeso "il diritto dei cittadini ad essere informati e a conoscere la verità". Il tribunale ha respinto l'istanza, stabilendo che il magazine francese potrà rimanere in edicola ma non potrà pubblicare ulteriori foto dell'attentato, nello specifico due immagini che "ledono la dignità umana". E'stato rifatto perfino l'asfalto sulla Promenande questo perché Nizza ha risposta alla morte con lo scorrere positivo della vita che non si ferma. Ecco perché la pubblicazione delle foto di Paris Match ha scatenato la rabbia di molti nizzardi.

In commemorazione della vittime, nella giornata di ieri, a Nizza si è svolta una cerimonia alla quale ha partecipato anche il presidente Emmanuel Macron.

Share

Advertisement

Related Posts

Sassari, capotreno aggredita e molestata da nigeriani. Controllava biglietti
Stava controllando i biglietti dei passeggeri sul treno che dalla stazione Marittima di Porto Torres conduce a Sassari. La vicenda è stata denunciata con forza dalle organizzazioni sindacali e in particolare dal sindacato della Filt Cisl.

Fallimento Proto, il Messina saluta la Serie C
L'unica speranza , a questo punto, è che una ennesima nuova società possa iscriversi al campionato di serie D in sovrannumero. Si saprà nel prossimo futuro, ma non c'è da stupirsi se in città l'interesse per la squadra di calcio diminuisce sempre più.

Per Nadal obbiettivo Wimbledon per riprendersi la vetta del ranking
I trofei vinti in carriera da Nadal sono ben 73: 53 sulla terra, 15 sul cemento, 4 sull’erba e uno sul veloce indoor. In pratica, chi tra i due farà meglio a Wimbledon, sarà il numero uno del mondo nel cuore dell’estate.

La metro di Londra sceglie il politically correct
La nuova formula verrà applicata a tutti gli annunci pre-registrati utilizzati nella rete della metropolitana londinese. In questo modo, Tfl spera che tutti i passeggeri si sentano i "benvenuti" a bordo dei treni della 'London Tube' .

Calciomercato Chelsea, ufficiale Bakayoko: affare da 45 milioni
Il giocatore si è detto molto felice della sua scelta: "Sono cresciuto guardando a quanto faceva il Chelsea ", ha detto. Il Chelsea si assicura le prestazioni di uno dei grandi protagonisti della grande annata del Monaco .

Milan, nel preliminare c'è il Craiova Lo allena l'ex Ascoli Devis Mangia
Queste le principali informazioni sull'avversario dei rossoneri, curiosamente allenato dall'italiano Devis Mangia . Il Milan mancava dalle competizioni europee da marzo 2014 e non ha mai partecipato alla Europa League .

Fiorentina, Pioli: "Siamo motivati. Astori? Sarà il capitano"
Sta a chi è più avanti mantenere il vantaggio. "E' altrettanto chiaro che ci sono delle situazioni aperte che prima si chiudono e meglio è".

Effetti Collaterali delle Cattive Abitudini Alimentari
Per rendere il tutto più semplice, prova a pianificare i tuoi piatti, e la relativa spesa di ingredienti sani, in anticipo. Una lunga serie di problemi di salute, spesso prevenibili e anche curabili, sono causati dalla cattiva alimentazione.

Sicilia: pistola e oggetti vari nella bara di Badalamenti, esumato il cadavere
Uscito dal carcere, nel 1999 ottenne dal boss Bernardo Provenzano la carica di reggente di mandamento. Arrestato di nuovo dai carabinieri nel 2003, è morto due anni più tardi.

Mercato auto, Milano regina di immatricolazioni
Ed è di fatto proprio la Lombardia e il suo capoluogo, Milano, a raggiungere un vero e proprio boom di immatricolazioni. Se Milano ottiene i grandi numeri in quanto ad immatricolazioni, le motivazioni sono diverse.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.