Ancona, consigliere espulso dal Pd dopo il post su Giuliani

Share
Ancona, consigliere espulso dal Pd dopo il post su Giuliani

È stato espulso dall'albo elettori e dall'anagrafe iscritti del PD Diego Urbisaglia, consigliere comunale di Ancona che qualche giorno fa, attraverso un post su Facebook, aveva proferito parole molto discutibili sulla morte di Carlo Giuliani, affermando che avrebbe consigliato al carabiniere responsabile della morte del ragazzo di prendere meglio la mira. Si tratta in pratica dell'espulsione. Oggi nel 2017 che sono padre, se ci fosse mio figlio dentro quella campagnola gli griderei di sparare e di prendere bene la mira. Sì sono cattivo e senza cuore, ma lì c'era in ballo o la vita di uno o la vita dell'altro. Guardavo quelle immagini e dentro di me tra Carlo Giuliani con un estintore in mano e un mio coetaneo in servizio di leva parteggiavo per quest'ultimo.

Urbisaglia resta comunque consigliere comunale (a questo punto fuori dal gruppo consiliare Pd), anche se qualcuno ha ipotizzato un'espulsione anche dal Consiglio comunale di Ancona, che però sarebbe impossibile in base al regolamento.

Nei commenti, si è subito scatanato il finimondo.

Trascorre la notte e arrivano le scuse: "Frasi troppo forti quelle che ho usato su Carlo Giuliani lo ammetto e me ne scuso, ma quanta ipocrisia intorno a questo argomento".

Ma sull'aria che tira all'interno del partito democratico la dice lunga la dichiarazione del segretario regionale, Francesco Comi: "Certe dichiarazioni sono incompatibili con il ruolo di rappresentante delle istituzioni e con l'adesione ad una forza democratica e di sinistra". Urbisaglia resterà nel suo posto di assessore e potrà ricorrere agli organi di garanzia del partito a livello nazionale.

Lo ha deciso all'unanimità la Commissione Comunale di Garanzia del partito, riunitasi stamattina, che ha optato per la cancellazione dell'anagrafe degli iscritti e dall'albo degli elettori. Domani mattina è stato indetto il consiglio comunale dove verrà valutata la sua posizione. Si trattò della più grave violazione dei diritti umani dopo la seconda guerra mondiale in un contesto di pace.

Share

Advertisement

Related Posts

Venezia, accoltella l'ex moglie e chiama i Carabinieri
Lucidamente ha preso in mano il telefono e ha chiamato i Carabinieri, confessando l'accaduto: " l'ho uccisa io, venite qui ". La donna è stata ritrovata questa mattina in un lago di sangue.

MXGP | GP Rep. Ceca: Tony Cairoli vince la Qualifying Race
Grande prova di Antonio Cairoli nella manche di qualifica del GP della Repubblica Ceca, 13° appuntamento del Mondiale 2017. Tutto il mondo delle due ruote si stringe attorno ai suoi familiari.

Sky - Kalinic, Belotti e Aubameyang: le strategie del Milan
Che Pierre Emerick Aubameyang possa tornare al Milan non è certo una novità. "Il giocatore ha detto già si e aspetta solo la chiamata del Milan ".

Torino, Cairo blinda Belotti. Ma il Milan…
Non dobbiamo soltanto accettare quello che vuole lui ma tenere conto dell'impegno reciproco che abbiamo preso. È arrivata qualche offerta dall'estero che non ha mai entusiasmato le nostre aspettative.

Siccità, a secco due terzi dell'Italia Coldiretti: "Danni per 2 miliardi"
Sempre più difficile, poi, ricorrere all'irrigazione di soccorso per salvare le produzioni e per dissetare gli animali. La crisi idrica tocca da vicino circa 16 milioni di persone residenti nelle regioni e nelle province più a rischio.

Trovato il corpo di una donna senza vita, l'ex marito confessa
Ad autodenunciarsi è stato l'ex marito della vittima, che ha chiamato i carabinieri dopo aver commesso il terribile gesto. La donna, chiamata dagli amici con il diminutivo di Mariarca , appare nella sua pagina Facebook bella e sorridente .

Siccità, Zingaretti: "È una tragedia, sta finendo l'acqua a Roma"
I livelli del bacino sono scesi sotto la soglia di sicurezza con il rischio di una catastrofe ambientale. I dem si schierano anche contro Acea accusata di fare "terrorismo psicologico".

Effetti Collaterali delle Cattive Abitudini Alimentari
Per rendere il tutto più semplice, prova a pianificare i tuoi piatti, e la relativa spesa di ingredienti sani, in anticipo. Una lunga serie di problemi di salute, spesso prevenibili e anche curabili, sono causati dalla cattiva alimentazione.

Di Maria spegne le speranze dell'Inter: "Felice a Parigi"
L'Inter monitora con attenzione la situazione legata a Di Maria che a Parigi, tolto qualche exploit, non ha mai convinto. E per me questa è la cosa più importante.

Per Nadal obbiettivo Wimbledon per riprendersi la vetta del ranking
I trofei vinti in carriera da Nadal sono ben 73: 53 sulla terra, 15 sul cemento, 4 sull’erba e uno sul veloce indoor. In pratica, chi tra i due farà meglio a Wimbledon, sarà il numero uno del mondo nel cuore dell’estate.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.