Europei basket, l'Italia saluta la competizione: passa la Serbia

Share
Europei basket, l'Italia saluta la competizione: passa la Serbia

Azzurri fuori comunque a testa alta.

L'Italia della pallacanestro è uscita dall'Europeo perdendo ai quarti di finale contro una Serbia nettamente più forte e organizzata, ma si è battuta con onore ed è andata leggermente oltre le aspettative della vigilia, complice anche il buon accoppiamento negli ottavi con la Finlandia. E da qui occorre ripartire, con progetti profondi, non confondendo le pere con le mele (le medaglie giovanili non sono garanzia di quelle seniores) e mettendo a fuoco che altri, alle spalle, stanno salendo le scale.La Serbia ha impiegato un tempo a spegnere l'Italia e sminare le sue trappole difensive fondate su aiuti, staffette e cambi. La difesa fa il possibile dietro, ma Marjanovic monopolizza qualsiasi cosa e chiunque gli graviti intorno e Bogdanovic colpisce ogni qualvolta ne ha la possibilità, sbagliando tanto da 3, dato negativo ma che fa capire quanto divario ci sia stato in campo nonostante gli errori. Agli azzurri non è bastata una partita di grande cuore e orgoglio per avere la meglio della squadra serba.

Il ct Ettore Messina conferma il quintetto iniziale visto in tutte le gare di questo Eurobasket: Hackett, Belinelli, Cusin Datome e Melli. Un canestro del reggiano e una bomba del capitano regalano il 5 a 0 all'Italbasket. Il primo canestro della Serbia arriva dopo quasi 5' di gioco. In area, il lungo dei Pistons, si rivela un vero e proprio fattore: manda a vuoto i raddoppi degli azzurri e si conferma insuperabile a rimbalzo. Nella seconda metà del quarto si sblocca dopo avvio difficoltoso anche Shved che piazza 7 punti un amen e tiene in scia i suoi (16-15). Ma questa è stata una squadra che ha lavorato con dignità, spaccandosi la schiena. Ma basta poco alla Serbia per regolarci: il primo quarto si chiude con il sorpasso da tiro libero (discutibili molti falli fischiati), 17-18. La Serbia si scuote e con un mini parziale di 4-0 firmato Bogdanovic- Marjanovic riallunga a due possessi di vantaggio, costringendo il coach dei russi al timeout. La formazione di Djordjevic allunga nel terzo periodo, anche se gli azzurri provano a reagire con Biligha, Belinelli e Aradori. Sulla carta, è una partita punto a punto, così come è accaduto nella prima fase, con vantaggi mai in doppia cifra.

Share

Advertisement

Related Posts

E' morto Bersellini, il borgotarese che guidò l'Inter allo scudetto '80
Campione d'Italia nel 1979/80, Bersellini conquistò con i nerazzurri anche due Coppe Italia , nel 1977/78 e nel 1981/82. La camera ardente è stata allestita nella sede della Misericordia con apertura al pubblico dalle 17.

" "Zaccheroni:" Modulo? Montella deve essere pronto alla guerra"
Test importante per il tecnico che comunque non ha smentito altri cambiamenti nel futuro modulo del milan e nei suoi interpreti. Vedrei di più, magari, un 3-4-2-1, oppure un 3-4-3 con Suso e Bonaventura esterni: "sarebbe il massimo".

Bologna, parla Donadoni prima del match di domani con la Fiorentina
I giocatori forti si arginano ragionando da squadra, se li lasci liberi e hanno fame agonistica possono fare la differenza. Ancora una sfida complicata per gli uomini di Donadoni , che ha parlato alla vigilia del match contro la Fiorentina .

UFFICIALE: Rinnovo di Perez con la Force India per il 2018
La Force India , tramite i social, ha ufficializzato il rinnovo di Sergio Perez per il 2018. La prossima sarà la quinta stagione consecutiva per Sergio Perez con la Force India .

Falsificò firme paziente, nuova indagine su morte poliziotta
Il pm di Taranto Remo Epifani ha chiesto il rinvio a giudizio per Di Pinto; l'udienza preliminare è fissata al prossimo 19 dicembre.

Mercato auto, Milano regina di immatricolazioni
Ed è di fatto proprio la Lombardia e il suo capoluogo, Milano, a raggiungere un vero e proprio boom di immatricolazioni. Se Milano ottiene i grandi numeri in quanto ad immatricolazioni, le motivazioni sono diverse.

Effetti Collaterali delle Cattive Abitudini Alimentari
Per rendere il tutto più semplice, prova a pianificare i tuoi piatti, e la relativa spesa di ingredienti sani, in anticipo. Una lunga serie di problemi di salute, spesso prevenibili e anche curabili, sono causati dalla cattiva alimentazione.

Per Nadal obbiettivo Wimbledon per riprendersi la vetta del ranking
I trofei vinti in carriera da Nadal sono ben 73: 53 sulla terra, 15 sul cemento, 4 sull’erba e uno sul veloce indoor. In pratica, chi tra i due farà meglio a Wimbledon, sarà il numero uno del mondo nel cuore dell’estate.

Berlusconi: "Solo il Ppe vince in Ue, sinistra in crisi ovunque"
Penso anche - ha detto - a una pensione alle nostre mamme: "abbiamo fatto i conti e lo possiamo fare". Berlusconi ha sottolineato che servirebbe una "politica fiscale unica in Europa".

Papa:essere perdonati apre al perdono
Il perdono fra i cristiani e cristiani, fra cristiani e sacerdoti, fra sacerdoti e sacerdoti, fra sacerdoti e Vescovi. Ma Gesù risponde: " Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette " (v. 22), vale a dire sempre.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.