" "Zaccheroni:" Modulo? Montella deve essere pronto alla guerra"

Share

Un tridente forte ma che dovrà essere supportato dal lavoro dei centrocampisti. Alberto Zaccheroni, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, gli dà qualche consiglio: "Parlando di mi viene subito da pensare che Suso non venga messo nelle condizioni ideali". Test importante per il tecnico che comunque non ha smentito altri cambiamenti nel futuro modulo del milan e nei suoi interpreti. Ma il primo a usare a Milanello una difesa senza terzini fu proprio Zaccheroni: "Andavo in giro, studiavo, e vedevo cose che personalmente non mi piacevano". Osservavo Cruijff a Barcellona così come Zeman a Foggia, ma non erano le soluzioni che cercavo. Non mi piaceva la mediana a tre, che diventava 5-3-1. Volevo tenerne tre davanti, senza che ripiegassero. Prima con carta e penna, poi sul campo. Dopo aver sperimentato la mediana a quattro, mi dedicai al modo in cui far giocare i tre dietro. Diciamo che è stato un domino. "L'obiettivo primario era che le punte non sprecassero energie". Sarò sempre grato a giocatori come Maldini e Costacurta, gente che aveva vinto tutto e avrebbe anche potuto mandare a quel paese me e le mie idee. "Invece mi seguirono e mi permisero di proseguire su concetti non condivisi dal club". Finché ci sono io, si fa a modo mio. Galliani mi ha proposto il rinnovo, ma ho rifiutato perché non c'erano le condizioni. "Si tratta delle tue conoscenze, del tuo bagaglio, devi avere coraggio". Vedrei di più, magari, un 3-4-2-1, oppure un 3-4-3 con Suso e Bonaventura esterni: "sarebbe il massimo".

Le ottime risposte arrivate giovedì sera in Europa League hanno convinto Vincenzo Montella: il suo Milan giocherà con la difesa a tre. Bonucci con quel sistema si sente a casa sua, si sente coperto e può stare anche un po' più alto. Montella può sbizzarrirsi, può metterci imprevedibilità. Ha uomini che sanno costruire dappertutto. "L'unico problema è che è una squadra da assemblare".

Share

Advertisement

Related Posts

Falsificò firme paziente, nuova indagine su morte poliziotta
Il pm di Taranto Remo Epifani ha chiesto il rinvio a giudizio per Di Pinto; l'udienza preliminare è fissata al prossimo 19 dicembre.

UFFICIALE: Rinnovo di Perez con la Force India per il 2018
La Force India , tramite i social, ha ufficializzato il rinnovo di Sergio Perez per il 2018. La prossima sarà la quinta stagione consecutiva per Sergio Perez con la Force India .

Con la Maserati esce di strada e muore
Sul posto è intervenuto il 118 di Arezzo e i vigili del fuoco per liberare il corpo dell'uomo rimasto incastrato tra le lamiere. Tragico incidente sulla superstrada E45 all'altezza di Sansepolcro .

Fuori strada con la Maserati: muore 61enne
Codovini, con la sua Tiberina Holding era stato premiato nel 2016 come "imprenditore dell'anno" da Ernst&Young. A lavorare sulla ricostruzione della dinamica la polizia stradale di Città di Castello.

D'Alema a Di Francesco "Frase non mia, tiferò per te"
Ognuno è libero di dire ciò che vuole ma bisogna conoscere le persone e le loro caratteristiche umane per dire determinate cose", ha detto l'allenatore abruzzese.

Raggi:Roma,sport anche senza Olimpiadi
Cinque le tappe che sottolineeranno la partecipazione alla mezza maratona dei podisti delle diverse confessioni religiose: San Pietro, la Sinagoga, la Moschea, la Chiesa Valdese e la Chiesa Ortodossa .

Eseguite due misure cautelari nei confronti di uomini violenti
L'uomo le lancia contro oggetti, la minaccia di morte promettendole di romperle le gambe e di fargliela pagare . Nel primo caso lei, 20 anni ha lasciato il fidanzato di 30 anni, al termine di una relazione durata un anno.

Cittadinanza: Pisapia, Ius soli non più procrastinabile
Lo dice Giuliano PISAPIA , in un messaggio alla riunione dei Dems di Andrea Orlando . "Con questa legge elettorale è chiaro che noi sfideremo il Pd".

Incidente sulla Trani-Barletta, morta una cinquantenne tranese
Secondo incidente mortale nel giro di pochi giorni sulle nostre strade, stavolta sulla SS16, a metà strada tra Barletta e Trani. L'occupante della C3, un giovane, è meno grave ma è stato comunque trasportato in codice rosso all'ospedale "Bonomo" di Andria .

Foggia-Palermo 1-1, Murawski evita ai rosanero la figuraccia
Al 42' è un'intuizione di Gnahorè , che appoggia per il neo entrato Murawski a risolvere i problemi del Palermo . Per il Palermo l'azione più pericolosa era capitata sul sinistro di Coronado , ottimamente parato da Guarna .

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.