La lettera di Loris Bertocco, che ha deciso di morire

Share
La lettera di Loris Bertocco, che ha deciso di morire

Si tratta del quarto veneto che ha scelto la dolce morte ad una vita di dolore o senza speranza. Era rimasto paralizzato dopo un incidente stradale, quando aveva 19 anni, e se per 40 ha vissuto una vita complicata, ma coraggiosa, nell'ultimo periodo, dopo una 'lunghissima riflessione' ha deciso di mettere un punto alle sofferenze, dato che 'la qualità della mia vita è scesa sotto la soglia dell'accettabilità e penso che non valga più la pena di essere vissuta'.

La vicenda di Loris Bertocco ha riportato alla ribalta il tema della morte assistita, tema che divide l'opinione pubblica italiana. Fin da giovane aveva avuto inoltre problemi di vista, che dal 1996 lo avevano reso cieco. Convinto sostenitore delle proposte per una legge sul "testamento biologico" e sul "fine vita" in Italia, Bertocco era anche molto impegnato per i diritti delle persone disabili, soprattutto nella rete per la "Vita Indipendente", tesa a garantire sostegno a chi perde la propria autonomia.

Sono nato a Dolo il 17 giugno del 1958 e nel 1977 frequentavo l'Istituto Tecnico.

Il suo lungo testamento si conclude con un ultimo straziante appello perché l'Italia permetta una giusta morte: "La mia richiesta - scrive Bertocco - è che si approvi al più presto una buona legge sull'accompagnamento alla morte volontaria (ad esempio, come accade in Svizzera), perché fino all'ultimo la vita va rispettata e garantita nella sua dignità". Col passare degli anni le sue condizioni erano peggiorate tanto che sopravvenire anche la cecità.

Ha deciso di lasciarsi morire ieri, in una clinica specializzata a Zurigo, Loris Bertocco, 59 anni, paralizzato da quando ne aveva 19, residente Fiesso d'Artico (Padova). Ad annunciare la scelta di Loris Bertocco sono stati Luana Zanella e Gianfranco Bettin, esponenti dei Verdi. Ambientalista convinto, era stato tra i fondatori dei Verdi italiani e non aveva mai smesso di partecipare a lotte sia territoriali che di portata globale, contro il nucleare e i mutamenti climatici, per la riconversione ecologica, per la pace'. Prima di farlo però ha lasciato un memoriale in cui spiega le ragioni del suo gesto.

Probabilmente anche questo alla base della scelta di porre fine alla sua esistenza.

Share

Advertisement

Related Posts

PELLEGRINI vs PALTRINIERI: DALLA LITE ALLA PACE (FORSE)
Il presidente della Fin, Paolo Barelli, invita tutti a chiudere la polemica e soprattutto a fermare "l'escalation di volgarità". Parafrasando Pellegrini , Morini Jr scrive: " Sei tu Matte il mio pene dell'anno ".

Gp Giappone, Dovizioso: "E' come se ripartissimo tutti da zero"
A Motegi il pilota della Ducati deve assolutamente cominciare a rosicchiare punti a Marc Marquez se non vuole vederlo scappare. Andrea Dovizioso sta disputando una grande stagione e grazie alle sue 4 vittorie è in piena corsa per il mondiale.

Prima fiducia Camera a Gentiloni sul Rosatellum, i sì sono 307
Il governo pone nell'Aula della Camera la questione di fiducia sulla riforma della legge elettorale . Pisapia definisce la fiducia 'un grave strappo istituzionale', Bersani denuncia: 'E' una vergogna'.

Effetti Collaterali delle Cattive Abitudini Alimentari
Per rendere il tutto più semplice, prova a pianificare i tuoi piatti, e la relativa spesa di ingredienti sani, in anticipo. Una lunga serie di problemi di salute, spesso prevenibili e anche curabili, sono causati dalla cattiva alimentazione.

Ilva, finisce lo sciopero ma non le tensioni
Il governo sospende il tavolo di confronto Am InvesctCo-sindacati su Ilva . "Se non si riparte da quell'accordo la trattativa non va avanti".

Ius soli: 10 eurodeputati dem aderiscono a sciopero fame
Negli altri Paesi, lo Ius Soli è applicato in due modi differenti, con o senza condizioni . Negli ultimi giorni di '#Ius soli' si sente parlare ovunque: sui giornali, in tv, sul web.

Rosatellum: oggi la fiducia. Protestano la Sinistra e il Movimento Cinque Stelle
A pochi passi, in piazza del Pantheon, manifestano invece i sostenitori di Mdp, presente Pier Luigi Bersani, e Sinistra italiana. Si parte con le dichiarazioni di voto sulla fiducia chiesta dal governo all'articolo uno della legge elettorale .

Under 19, Pinamonti fa 3 su 3: "Siamo una squadra vera"
Non utilizzati (in panchina) Davide Bettella e Nicolò Zaniolo , elementi della Primavera di Stefano Vecchi . Marcatori: 19′ Pinamonti (I), 45+1′ Gabbia (I), 46′ Edqvist (S), 56′ Gabbia (I), 90′ Marklund (S).

Tronchetti: "Inter, il gioco può migliorare. L'obiettivo è uno: vincere. Il derby…"
Io non parlo del derby, è una partita a sé, l'importante è che ci sia l'impegno e che i tifosi vedano l'impegno della squadra. C'è una bella squadra, un buonissimo allenatore e una società solida.

MARINO: l'ex Catania vicino alla panchina del Brescia
Il patron delle 'Rondinelle', Massimo Cellino , infatti ha deciso di esonerare l'ex tecnio del Novara. E' divorzio tra il Brescia e il tecnico Roberto Boscaglia .

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.