Potenza, incidente Bradanica: due delle vittime morte carbonizzate

Share
Potenza, incidente Bradanica: due delle vittime morte carbonizzate

Erano campani i due uomini che hanno perso la vita questa mattina in un incidente stradale sulla strada statale 655 "Bradanica" Potenza-Candela a Melfi, nei pressi della zona industriale di San Nicola e dello stabilimento Fiat Chrysler.

Secondo una prima ricostruzione, una delle vittime sarebbe morta sul colpo mentre le altre due hanno perso la vita per un incendio. Lo scontro frontale con il furgoncino, lo scoppio, l'incendio. Nell'incidente due delle vittime sono morte carbonizzate. Impressionante lo scenario che si è presentato ai soccorritori con il furgone in fiamme e la Jaguar distrutta in due parti.

I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri di Melfi.

Sul posto sono giunti le forze dell'ordine, gli operatori sanitari del 118 i Vigili del fuoco del distaccamento di Melfi e i tecnici dell'Anas, terribile la scena che si è presentata ai loro occhi: un groviglio di lamiere che a causa dell'impatto hanno preso fuoco. Le vittime sono Nicola Forte, di 37 anni, di Castelvetere in Val Fortore (Benevento) e Antonio Paradiso (31), di Casalbore (Avellino), che erano a bordo del furgone, mentre l'auto era guidata da un imprenditore materano, Luigi Bellucci, di 49 anni.

Share

Advertisement

Related Posts

Santos le pide a Maduro que acepte ayuda internacional
Hasta octubre pasado migraron unos 470.000 venezolanos a Colombia , la mayoría forzados por la crisis económica en su país, según datos oficiales.

Napoli, Maksimovic e Tonelli che intreccio: se uno parte l'altro resta
Per questo anche Crotone e Spal lo guardano con riserva. Per sostituire Paolo Cannavaro dopo il suo ritiro. Due azzurri in lista d'uscita per il Napoli?

Omicidio a Crotone, ucciso un 18enne. Fermato l'autore
Sul luogo sono giunti i carabinieri e gli agenti della Polizia di Stato che stanno effettuando i rilievi del caso. Come riportato dall'Ansa, sull'origine della lite sono in corso accertamenti da parte della squadra mobile.

Paziente lasciata in strada perché non può permettersi le cure
Lei ha visto il video sul web, "e sono rimasta senza parole, non mi ero neanche resa conto che si trattasse di mia figlia". In quella circostanza l'ospedale fu ritenuto responsabile dell'accaduto e l'uomo fu risarcito con un milione di dollari.

VERISSIMO ospiti Nadia Toffa, Francesco Monte, Stefano De Martino e non solo!
Non è stato semplice infatti per lui lasciare Amici e la famiglia professionale che è riuscito a crearsi in tanti anni di successo.

C'è stato un falso allarme missilistico alle Hawaii
Anche l'Agenzia per le emergenze hawaiana ha confermato che "non c'è alcuna minaccia missilistica per le Hawaii ". Paura alle isole Hawaii per un sms ricevuto sabato mattina, che avvertiva di un attacco missilistico imminente .

Cocaina e hashish nell'appartamento occupato abusivamente: pusher bresciano in manette
Ma il loro eccessivo nervosismo ha insospettito i militari e ha fatto scattare ulteriori controlli e perquisizioni. Tutti sono stati fermati in flagranza di reato .

Baltimora, paziente buttata in strada al freddo
Una legge degli anni ottanta vieta ai pronto soccorso di non curare i pazienti che non possono permettersi di pagare assicurazioni sanitarie , ma la questione è molto dibattuta.

Giallo a Reggio Calabria: corpo carbonizzato trovato sotto un'auto
Le fiamme e il calore hanno poi dissolto la carrozzeria e il cadavere , irriconoscibile, è poi scivolato sull'asfalto. Indagini a tutto campo, dunque, per identificare la vittima e risalire a movente e autori del delitto.

LND, è ufficiale: il candidato alla presidenza FIGC sarà Sibilia
Nel colloquio, svolto nei giorni scorsi, parlando delle possibilità di successo finale Ortolano evidenzia che "siamo alle fasi finali, non vedo la condivisione nella convergenza non solo sugli uomini, ma sui programmi".

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.