Bollette: quelle dei morosi le pagano i clienti in regola

Share
Bollette: quelle dei morosi le pagano i clienti in regola

Nel negare poi che le aziende distributrici abbiano il potere di risolvere il contratto di trasporto per il mancato versamento da parte dell'utente degli oneri generali di sistema, il giudice amministrativo ha invece riconosciuto la legittimità della regolazione dell'Autorità nella parte in cui attribuisce al venditore l'obbligo di fatturare e riscuotere gli oneri generali di sistema presso i clienti finali, corrispondendo il gettito all'impresa distributrice; ciò in quanto è "soltanto con il venditore che il cliente finale intrattiene rapporti e non anche con il distributore" (Tar Lombardia, nelle sentenze 237/2017, 238/2017, 243/2017 e 244/2017, in adesione peraltro all'indirizzo espresso dal Consiglio di Stato con la sentenza 2182/2016).

La contrarietà delle associazioni dei consumatori A fare da controaltare alle reazioni positive dell'Associazione dei grossisti e rivenditori di energia e di alcune aziende del mercato libero, si sono sollevate immediatamente le dure critiche delle associazioni giusconsumeristiche: Marco Vignola, responsabile del settore energia dell'Unione Nazionale Consumatori, sottolinea come le compagnie del mercato elettrico dispongano già di tutti gli strumenti per ottenere il pagamento dei morosi, fino al distacco della fornitura, e che una tale delibera si tradurrebbe sostanzialmente in un disincentivo a portare avanti le procedure di recupero crediti direttamente nei confronti dei "furbetti" della bolletta.

Ci siamo da poco lasciati alle spalle la polemica sulla tassa sulla spesa, quei due centesimi per le buste bio che hanno fatto infuriare gli italiani, che subito arriva una nuova cattiva sorpresa.

Energia. Bollette dei morosi, chi le pagherà?

In sostanza, sulle bollette della corrente già cariche di risarcimenti, di oneri, di voci e di incentivi si aggiunge un nuovo capitolo, ovvero saremo noi consumatori a rimborsare alle società elettriche una parte del buco creato negli oneri parafiscali delle aziende in crisi da chi evade la bolletta della corrente. La delibera (50/2018) dell'Autorità per l'Energia spalma su circa 30 milioni di utenti i debiti accumulati. Insomma, una socializzazione di una fetta degli insoluti. Impossibile quantificare quant'è con precisione il valore da saldare. La morosità totale, aggiungendo anche le somme non pagate dalle oltre 900mila famiglie in ritardo con il saldo delle bollette, raggiunge il miliardo di euro. Nello stesso anno l'Autorità dell'energia "aveva censito richieste di distacchi per morosità per il 2,8% dei consumatori a "maggior tutela".

In particolare, la delibera 612/2013/R/ELL prevedeva che in caso di bollette non pagate fossero i venditori a pagare gli oneri generali di sistema dei morosi. Quello dei consumatori morosi non poteva essere pagato dalle società di vendita che fatturavano le bollette non incassate.

Il fenomeno sarà frenato quando saranno disponibili i dati su noi consumatori raccolti nella banca dati del Sii, il Sistema informativo integrato, nel quale le società elettriche potranno consultare se il nuovo cliente è corretto oppure se è un fuggitivo delle bollette non saldate. Bisognerà sentire cosa ne pensano le associazioni dei consumatori. Ci mancava anche questa.

Share

Advertisement

Related Posts

Napoli, Milik è pronto: possibile convocazione contro il Lipsia
La città ancora oggi mi da tanto, ho sempre creduto in questo progetto e mi fa piacere che stia bene la famiglia. Penseremo solo a questo match, anche se abbiamo davanti una squadra che mi ha entusiasmato.

Estorsioni a imprenditori, 8 arresti
Un'organizzazione collaudata e ben strutturata che operava prevalentemente sul versante orientale della città, tra Talsano e Tramontone .

Ferrero svela: "Ho provato a prendere Cutrone"
Ferrero ha però messo gli occhi anche su altri gioielli rossoneri: "Nel vivaio del Milan ci sono altri 2-3 ragazzi bravi". Il tempo mi darà ragione, la pressione a Roma è enorme ma dategli tempo e fra qualche anno varrà 100 milioni .

La Liga blinda Tebas: nel contratto clausola anti-Italia
Da sottolineare nel nuovo contratto anche la clausola anticoncorrenza, per blindarlo dunque rispetto alle altre federazioni . Adesso è ragionevole pensare che il tema del rinnovo della governance slitti al 27 febbraio.

Luca Onestini e Ivana Mrazova, dediche d'amore dopo 5 mesi
La storia d'amore tra Ivana Mrazova e Luca Onestini nata all'interno della casa del Grande Fratello Vip promette davvero bene. Ivana e Luca ora sono felici insieme, come mostrano le immagini che i due pubblicano sui loro profili social.

Per Nadal obbiettivo Wimbledon per riprendersi la vetta del ranking
I trofei vinti in carriera da Nadal sono ben 73: 53 sulla terra, 15 sul cemento, 4 sull’erba e uno sul veloce indoor. In pratica, chi tra i due farà meglio a Wimbledon, sarà il numero uno del mondo nel cuore dell’estate.

Champions League, Porto-Liverpool termina 0-5: reds con un piede ai Quarti
La squadra di Juergen Klopp è passata in vantaggio al 25' con Mane , servito da Wijnaldum , e ha raddoppiato con Salah al 29'. Finisce 5-0 per il Liverpool che si presenterà ad Anfield nella gara di ritorno con tutta la tranquillità del caso.

Slot machine, Milano tra le top d’Italia. Entriamo nella testa degli scommettitori
Milano è tra le città più interessate dal fenomeno, soprattutto a causa delle slot machine. Anche in questo caso, soltanto realtà come Napoli e Roma rimangono davanti alla città meneghina.

Effetti Collaterali delle Cattive Abitudini Alimentari
Per rendere il tutto più semplice, prova a pianificare i tuoi piatti, e la relativa spesa di ingredienti sani, in anticipo. Una lunga serie di problemi di salute, spesso prevenibili e anche curabili, sono causati dalla cattiva alimentazione.

Ghoulam: 'Grazie ai compgani. Scudetto? Si crede, ma non si dice'
Il ragazzo ha espresso chiaramente le sue motivazioni, che per quanto discutibili vanno accettate poiché sono scelte personali. Fa male quando qualcuno mette in discussione l'amore per la tua patria, ma tutte le accuse mi hanno rinforzato.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.