Trapianto di rene: in Italia la prima catena cross-over da donatore deceduto

Share

E' stata realizzata in Italia, per la prima volta al mondo, una catena cross-over di #Trapianto del rene innescata da un #donatore cadavere. Lo ha annunciato il Centro Nazionale Trapianti, specificando che un paziente in lista d'attesa ha ricevuto un organo da donatore deceduto e la donatrice vivente a lui "accoppiata" ma per lui incompatibile, sarà comunque sottoposta nella giornata di venerdì al prelievo del rene, per innescare in ogni modo la catena delle donazioni e dei trapianti e per cerca di abbattere le liste d'attesa. A dare la notizia di questo straordinario successo, tutto italiano, è Alessandro Nanni Costa, il direttore del Centro Nazionale Trapianti. "Il programma - ha detto Nanni Costa - allargherà il numero di potenziali donatori per quei pazienti che sono di difficile trapiantabilità, come ad esempio i pazienti immunizzati".

"La novità del programma realizzato ieri - sottolinea Rigotti - sta nel fatto che per la prima volta questo programma è stato avviato utilizzando un donatore di rene deceduto. Questa volta la frontiera superata si chiama 'Cross Over da donatore deceduto', ed è con orgoglio che mi complimento con i protagonisti della nuova impresa, che sono veneti e che rispondono al nome del Centro Trapianti di Rene dell'Azienda Ospedaliera di Padova diretto dal professor Paolo Rigotti, in collaborazione con il Laboratorio del Centro Interregionale di Immunogenetica Nord Italian Transplant di Milano e con il Laboratorio Regionale di Immunogenetica dell'ospedale di Camposampiero". Il progetto, presentato la scorsa settimana durante gli Stati generali della Rete Trapiantologica italiana, è stato realizzato nella giornata di mercoledì dall'equipe del centro trapianti di rene dell'A.O.

La complessa fase di studio per realizzazione del programma, presentata da Lucrezia Furian dell'équipe del Centro trapianti di rene dell'Ao universitaria di Padova durante gli Stati generali della Rete trapianti, ha richiesto un'attenta valutazione retrospettiva dei dati relativi a donatori-riceventi incompatibili, una scrupolosa analisi degli aspetti legati all'efficacia, alle problematiche etiche e a quelle logistiche e lo sviluppo di algoritmi per l'ottimizzazione delle catene di cross over. La sequenza degli incroci viene detta 'catena di trapianto cross over' ed è un programma di donazione e trapianto di rene da donatore vivente. Una tecnica rivoluzionaria quella messa a punto dai medici dell'università di Padova che consiste di trapiantare pazienti che hanno un donatore vivente per loro incompatibile. Antonio Nicolò, responsabile scientifico del progetto di ricerca.

Share

Advertisement

Related Posts

Flusso telematico 730-4 in chiaro
Per consentire loro di trasmettere correttamente i dati , sono stati predisposti i seguenti campi. Ecco, in tabella, l'intero cronoprogramma della gestione del flusso del 730-4.

Ostra, scoperto il corpicino di un neonato tra i rifiuti
Il neonato, sottolinea il quotidiano, ha carnagione bianca e aveva ancora parte del cordone ombelicale ancora attaccato. Il corpicino di una neonata è stato trovato in una ditta di trattamento rifiuti su un nastro trasportatore.

Torino, sequestrati falsi Moncler imbottiti con lana di vetro
Piumini in lana di vetro , sequestrati dalla Guardia di Finanza di Torino al mercato rionale Santa Rita . Si tratta di piumini e giubbotti con marchio " Moncler " e " Colmar ".

Alleanze sui programmi, Pd e M5s più vicini. Ma l'Europa li divide
Sull'ipotesi di un governo con i Cinque stelle, Salvini si dice possibilista: "Escludo una collaborazione con il Pd, tutto il resto è possibile".

Salvini ha chiamato Di Maio: cosa hanno deciso di trattare insieme? Video
Con il Pd compattamente schierato all'opposizione, si riducono ulteriormente gli spazi anche per il partito di Berlusconi. Tra queste, anche i dem. "Un accordo per formare un governo con il Movimento 5 Stelle? ".

Appalti sui rifiuti, arresti tra Catania, Roma e Milano
Tra gli arrestati ci sono due funzionari dell'amministrazione ai vertici del settore Ecologia del Comune di Catania e un imprenditore romano che opera nel settore della raccolta dei rifiuti in Sicilia.

Sei Nazioni, O Shea: "Percorso lungo, ma credo nel gruppo"
E' difficile perchè vogliamo vincere subito, ma con questo gruppo impareremo sempre la nostra prestazione quando capiamo le cose fondamentali in ogni partita.

Banca d'Italia, il debito pubblico sfiora quota 2.280 miliardi
Agenpress - Secondo i dati resi noti oggi da Bankitalia, a gennaio sale ancora il debito pubblico, passando da 2.256 mld di dicembre a 2.279,9 mld.

Milan, Montolivo: "C'è rammarico, dobbiamo ritornare a lavorare"
Stiamo facendo un percorso di crescita , siamo giovani, ma dobbiamo ripartire dal campionato e dalla Coppa Italia". Il giocatore rossonero, nel post-partita, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport .

"Sgarbi sia rimosso", presentata all'Ars mozione di censura del M5S contro l'assessore
Più volte abbiamo chiesto a Musumeci di rimuoverlo, ma finora il presidente ha fatto orecchie da mercante. Finalmente il movimento 5 stelle ha rivelato il suo vero volto, e io sono felice di averli disturbati.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.