Sacchetti di plastica in mare in calo: farli pagare funziona

Share
Sacchetti di plastica in mare in calo: farli pagare funziona

Il motivo? Potrebbe essere che i sacchetti di plastica sono diventati a pagamento. La riduzione dei sacchetti di plastica nei rifiuti marini è cominciata a partire dal 2010 in poi.

Una ricerca, condotta lungo le coste del Regno Unito, ha rilevato come in mare sia diminuito il numero di sacchetti di plastica. Tuttavia nel loro documento scientifico, i ricercatori sottolineano che questo punto è controverso. Secondo alcune fonti la loro diminuzione potrebbe essere causata dai nuovi materiali che li compongono, molto più sottili e biodegradabili, che permettono una veloce decomposizione. A rivelarlo è uno studio pubblicato su Science of the Total Environment e portato avanti da scienziati del britannico Centre for Environment, Fisheries and Aquaculture Science (CEFAS). "Abbiamo osservato cali netti nella percentuale di sacchetti di plastica catturati dalle reti da pesca a strascico in tutto il Regno Unito rispetto al 2010 e questa ricerca suggerisce che lavorando insieme possiamo ridurre, riutilizzare e riciclare e affrontare così il problema dei rifiuti marini".

Nel Regno Unito il costo di 5 pence a sacchetto è stato introdotto nel 2015.

Ma se realmente, come evidenzia lo studio, i sacchetti in mare hanno subito un calo così evidente significherebbe che scelte politiche condivise possono portare a risultati virtuosi.

Share

Advertisement

Related Posts

Mattarella, giovedì e venerdi le nuove consultazioni: si inizia dalle forze politiche
Il centrodestra , come annunciato, salirà unito al Colle; chiuderanno la giornata i rappresentanti dei 5 stelle . Denunciare questo non significa essere indifferenti a quello che accade.

Champions, impresa Roma. Dzeko: "il bello deve ancora venire"
La testa dei giocatori giallorossi è già alla sfida di domenica, il derby contro la Lazio. Nessuno credeva in noi, siamo riusciti a venire per la prima volta in semifinale.

Juventus, Chiellini: "Vincere a Madrid? Sì può, serve della sana follia"
La Juventus mercoledì sera affronterà nuovamente il Real Madrid per il ritorno dei quarti di finale . Il difensore bianconero si sofferma quindi sul ritorno contro i " Blancos ".

Boato nei cieli del Cilento: aerei sfondano il muro del suono
Comunque sia il rumore è stato avvertito in maniera chiara e inequivocabile in diverse zone. Un forte boato nel cielo del Cilento .

Alcol, consumo eccessivo in Italia
Nel 2015 il fenomeno riguardava il 15,6% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni di età, di cui il 22,2% maschi e il 8,6% femmine. Sono 8.6 milioni gli italiani a rischio di insorgenza di malattie correlate al consumo di alcol.

Omicidio Patania a Stefanaconi nel 2011, tre ergastoli
Il delitto scatenò una faida tra la stessa cosca Patania e i cosiddetti "piscopisani". Scarcerazione anche per Salvatore Tripodi , che è stato assolto.

Ford Focus, atto quarto. Tutto lo spazio e la tecnologia che c'è
C'è chi a vent'anni inizia a pensare al futuro e c'è chi al futuro ci arriva già ben preparata. La competizione , nel frattempo, si è spostata su tecnologia e attenzione al cliente .

Grand Theft Auto V ha piazzato 90 milioni di copie
League of Legends , per esempio, ha incassato nello stesso periodo di tempo (dal 2013) più di sette miliardi di dollari. Netto il divario anche con GTA IV che si attesta a 25 milioni di copie vendute .

Def, approvata dalla Camera l'istituzione della commissione speciale
Lo ha fatto sapere il segretario d'Aula Luca Pastorino al termine della riunione. Inizierà giovedì il secondo giro di consultazioni convocato dal Quirinale.

Molinette, trapiantati reni da donatore in dialisi
Il fegato non poteva essere trapiantato, e l'attenzione si è spostata sui reni per capire se potessero essere salvati e impianti. La coraggiosa operazione ha avuto successo: dopo 15 giorni di terapia intensiva la donna è stata dimessa dall'ospedale.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.