Cinema: morto R. Lee Ermey, il sergente Hartman di Full Metal Jacket

Share
Cinema: morto R. Lee Ermey, il sergente Hartman di Full Metal Jacket

Ha recitato in oltre sessanta film, interpretando ruoli autoritari, come il sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket di Stanley Kubrick, il sindaco Tilman nel film di Alan Parker Mississippi burning, il capo ufficio Frank Martin di Willard il paranoico e il sadico sceriffo Hoyt del remake del 2003 di Non aprite quella porta.

R. Lee Ermey non solo interpretava un membro delle forze armate nei film, ma era anche uno di loro nella vita reale, essendo stato un sergente degli Stati Uniti nel Corpo dei Marines e un sergente d'artiglieria. Una presenza costante allo Shot show nello stand di Glock, notissimo nel settore armiero, è stato un marine e un attore che ha interpretato molti personaggi iconici e indelebili in film che vivranno per sempre. Lui è stato importantissimo per molte persone ed è estremamente difficile quantificare davvero tutte le cose fantastiche che quest'uomo altruista ha fatto per i nostri uomini e donne in uniforme.

È morto a 74 anni l'attore statunitense, che da tempo si era ritirato dalle scene, Marine Ronald Lee Ermey. Il suo agente storico ha annunciato la sua scomparsa tramite l'account Twitter ufficiale dell'attore. "Mancherà tantissimo a tutti noi" si legge nel tweet. Il manager Rogin ha raccontato che nonostante fosse spesso chiamato per ruoli di carattere forte e principi ferrei, nella realtà Ermey era un tranquillo padre di quattro figli e un'anima gentile.

Dopo il ruolo in Full Metal Jacket, che gli valse anche una nomination ai Golden Globe, Ermey lavorò in decine di altri film e serie televisive.

Share

Advertisement

Related Posts

Roma, Pallotta avverte: "Guai a pensare al Liverpool"
Non capisco perché si continui ancora a chiederlo. "Liverpool? C'è tempo per pensarci ma possiamo andare in finale". Quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas, e così quello che succede nello spogliatoio (ride, ndr ).

Cambridge Analytica: Zuckerberg di nuovo in aula
Ieri il fondatore di Facebook aveva ammesso gli abusi effettuati sugli account degli utenti nel caso Cambridge Analytica . Lo ha detto Mark Zuckerberg , Ceo di Facebook , nel suo secondo giorno di testimonianza al Congresso Usa .

Investito e ucciso un ciclista a Marina di Ragusa
SI tratta di Giovanni Tinghino , ormai pensionato, facente parte di una nota famiglia di panificatori a Vittoria. La donna alla guida dell´utilitaria, rimasta illesa, è stata portata in ospedale in stato di shock.

Rientra da Malta con 51mila euro in contanti nascosti nell'auto
Questo ha fatto insospettire i militari che lo hanno fermato e gli hanno chiesto delucidazioni sulle ragioni del viaggio a Malta . All'interno del telaio è stato scoperto un vano con doppio fondo , azionabile con un pulsante sistemato sotto lo sterzo.

Le ultime su Atalanta-Inter, la grande occasione di Barrow
La corsa verso l'Europa si è dunque terribilmente complicata ma a questo punto è giusto, a mio avviso, fare delle considerazioni. Globalmente il risultato ci può stare, magari andando in vantaggio noi avrebbe preso un'altra piega ma non si può sapere.

Lazio-Roma, Monchi: "Lavorato sulla testa di Dzeko. D'accordo con la Juve"
Il VAR in Europa? Importanti i soldi che arriveranno grazie alla Champions? " Su questo sono d'accordo con Marotta e Agnelli ". E' un grande professionista, una volta dimenticata questa possibilità era concentrato sulla Roma .

Soresina (Cremona) - Furgone sì ribalta con extracomunitari: 6 feriti e 2 morti
Sul posto, poco dopo le 14, sono giunte sei ambulanze del 118 insieme all'elisoccorso e a un'automedica. L'impatto ha coinvolto un furgone lungo la provinciale tra Trigolo e Soresina .

IL SEGRETO, anticipazioni puntata oggi, lunedì 16 aprile 2018: Julieta in ginocchio
IL SEGRETO , anticipazioni puntata martedì 17 aprile 2018 - Hernando e Nicolas si confrontano, chiarendo così le loro posizioni. Cosa succederà questa settimana nel paesino spagnolo di Puente Viejo? Ecco le trame delle puntate in onda dal 16 al 21 aprile.

Cambridge Analytica si difende: "Non abbiamo hackerato Facebook"
Chi in queste settimane non ha parlato o non si è occupato dello scandalo Cambridge Analytica , che ha letteralmente travolto il mondo dei social media? .

Gasperini: "Inter sa colpire anche se subisce! Nella ripresa ci siamo difesi"
Abbiamo incontrato una squadra forte che gioca per la Champions, noi abbiamo giocato con coraggio. Rafinha? Gli dispiaceva per l'errore che ha fatto prima di uscire, ma ci può stare.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.