Il Fondo monetario rivede al rialzo la crescita italiana: +1,5% nel 2018

Share
Il Fondo monetario rivede al rialzo la crescita italiana: +1,5% nel 2018

Il Fmi ha detto inoltre di aver alzato le stime di crescita degli Usa di 0,2 punti percentuali per entrambi gli anni a 2,9% per il 2018 e a 2,7% per il 2019.

Rialzo della stima del Pil ma anche preoccupazione per l'incertezza post elettorale: sono due elementi che il Fondo monetario internazionale ha indicato nel World Economic Outlook con riferimento all'Italia.

Nel World Economic Outlook, il rapporto sull'economia globale che l'FMI ha redatto nell'ambito degli Spring Meetings, l'economia dell'Eurozona è attesa in espansione del 2,4% contro il +2,3% registrato nel 2017 e superiore di 0,2 punti rispetto alle stime rilasciate lo scorso gennaio.

Se si esclude il Giappone, infatti, l'economia italiana è quella che cresce meno tra i Paesi del G7. "In Italia - scrivono gli economisti del Fondo -, una riforma delle contrattazioni per il salario consentirebbe una maggiore flessibilità a livello di impresa e dovrebbe aiutare ad allineare i salari con la produttività". Per il 2019 la crescita è stimata al +2,0%, invariata su gennaio. Il Fondo, spiega il Weo, "prevede che il gruppo delle economie avanzate continui a espandersi oltre il suo potenziale di tassi di crescita quest'anno e il prossimo prima di decelerare, mentre la crescita nei mercati emergenti e nelle economie in via di sviluppo accelerererà prima di stabilizzarsi". Madrid e Atene sono però alle prese con tassi di disoccupazione molto più elevati di quello dell'Italia. "L'incertezza politica dà anche origine a rischi di attuazione delle riforma o alla possibilità di riorientamenti delle politiche, anche nel contesto delle elezioni imminenti o delle loro conseguenze immediate in diversi Paesi", afferma il Fmi citando Brasile, Colombia, Italia e Messico.

Share

Advertisement

Related Posts

Gattuso parla già di calciomercato: "ecco chi arriverà in estate al Milan"
Il giovane centravanti prenderà il posto di Kalinic e sarà affiancato dai soliti Suso e Calhanoglu . Siamo decimi nei gol segnati, ma l'importante è costruire, poi miglioreremo negli ultimi 20 metri.

Scheletro in ex deposito treni a Milano
Nell'ex deposito ferroviario fra viale Lunigiana e via Sammartini , nel capoluogo lombardo, è stato trovato uno scheletro umano . Saranno gli esami autoptici a stabilire se si tratti della stessa persona.

"Metti via il cellulare": 12enne contravviene il papà tagliandosi il polso
La giovane studentessa così racconta tutto: dello smartphone , del litigio, del presunto schiaffo. Le conseguenze sono state inaspettate: la 12enne si è procurata un taglio sul polso sinistro.

Ponte Primo Maggio, scuole chiuse fino al 4
Se le lezioni saltassero, gli studenti rimarrebbero quindi a casa per quasi una settimana, dal 30 aprile al 4 maggio . Infatti, dopo le disposizioni regionali, ogni scuola ha comunque un minimo di libertà di manovra.

Germania, 13enne scopre il tesoro dei vichinghi
La moneta più antica del "bottino" è un dirham di Damasco risalente al 714 dC, mentre la più recente è un centesimo del 983 dC. Fu poi costretto a fuggire in Pomerania a causa di una rivolta capeggiata dal figlio, Sweyn Barbaforcuta.

Incidente in A12 fra Recco e Rapallo, un ferito gravissimo
In alternativa si consiglia di uscire a Genova Nervi e di rientrare a Rapallo dopo aver percorso la viabilità ordinaria. Lo scontro, che ha visto coinvolti un'auto ed un autocarro, si è verificato intorno alle 7.30 di questa mattina.

Lazio, verso la Fiorentina: Immobile a rischio
Qualcosa concediamo, ma con Dabo abbiamo acquistato centimetri e anche Pezzella e Vitor Hugo sanno farsi valere nel gioco aereo. Contro la Spal ha servito tantissime palle gol, puntando l'uomo e fornendo assist.

Milano, Vallanzasca chiede la libertà condizionale, sì del carcere
Episodio che gli è valso una condanna a 10 mesi per tentata rapina impropria e soprattutto il ritorno al regime carcerario. Lo scrive l'Equipe di osservazione e trattamento del carcere di Bollate .

Juve, Allegri: "Crozza-Benatia? Ora basta, meglio stare zitti"
Higuain lo diamo titolare domani? Capire se influisce questo discorso della diffida. "Della diffida, a meno, non frega niente". In generale però dobbiamo fare un passo alla volta, ossia battere il Crotone e poi fare il passo successivo, ossia il Napoli .

Avellino, un arresto a Taurano: l'uomo aveva hashish e cocaina negli slip
E' stato istituito il 5 maggio 2017 dalla legge regionale n. 11 del 2017, a seguito dell'approvazione di un referendum tenutosi il 26 marzo 2017.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.