Aneurisma scambiato per mal di schiena: muore una donna. Chiesta un'indagine

Share
Aneurisma scambiato per mal di schiena: muore una donna. Chiesta un'indagine

Al Policlinico Casilino di Roma le avevano diagnosticato nient'alto che un brutto mal di schiena, dimettendola. E' morta così Daniela Sabbatini, 49enne romana che da qualche giorno accusava dolori ai reni e alla gamba sinistra.

Va da sé che in condizioni simili c'era solo una cosa da fare: tornare al pronto soccorso. Tuttavia i famigliari raccontano che a mezzanotte la povera donna era ancora in attesa di una visita. "Da giorni Daniela aveva lievi dolori a reni e gamba sinistra - racconta la sorella Annamaria -, ma siccome anni fa era stata operata ernia non si era preoccupata troppo". Per i medici che l'avevano visita, però, Daniela aveva solo un "mal di schiena". "L'avevo vista la mattina, il dolore era sopportabile. Mia madre, scioccata, ha chiesto se doveva proprio morire, il primario le ha risposto tranquillo: 'Sì, ma tanto tocca a tutti'", ha concluso Annamaria. Sono riuscita a dirle che dopo l'esame mi avrebbe trovata lì a aspettarla, lei ha annuito, non poteva più parlare. "Lei mi mandava messaggi per chiedermi aiuto, ma non potevo entrare".

Inutile dire che i familiari sono rimasti ancor più sconcertati quando, alle 5 del mattino, i medici si sono recati da loro sospettando che Daniela potesse avere dei problemi psichiatrici. Era a letto, ancora cosciente ma tutta storta, un braccio blu e gonfio, una flebo infilata in un piede e continuava a lamentarsi per il dolore con un filo di voce, si contorceva, ma mi diceva grazie per essere lì e scusa, ripeteva, scusami. La famiglia di Daniela ora chiede che si chiarisca cosa sia accaduto, e spiegano di non volersi fermare fino a che un giudice non stabilirà la verità su eventuali responsabilità dei medici. E moriva non per lombosciatalgia, ma per un aneurisma addominale con un inizio di ischemia celebrale e addensamento di sangue nei polmoni. Anche se quest'ultima non incideva, al momento, con il suo stato di salute. Quasi alle 13 la famiglia viene richiamata dai medici: "Ci hanno dato pochissime speranze". Alle 18.35, del 20 marzo, la povera Daniela è stata strappata per sempre dall'affetto dei suoi cari. I referti dell'autopsia forse troveranno una risposta anche a questo quesito. Alle 17 l'altro colloquio coi medici: "Ci hanno detto che c'era solo da aspettare la fine".

Share

Advertisement

Related Posts

Alitalia, la Ue apre un'indagine su prestito ponte da 900 milioni
Alitalia è detenuta da Cai ( Compagnia Aerea Italiana , 51%) ed Etihad (49%) e versa in difficoltà finanziarie da molti anni. Infine Bruxelles potrebbe anche voler verificare se il prestito è avvenuto rispettando le condizioni di mercato .

Terzo posto in America per Andrea Iannone
Io più che altro stavo tenendo d'occhio Iannone , che mi precedeva e non volevo che Andrea sfruttasse la scia. Al termine della gara la felicità per Marquez è grandissima: " La gara per me è stata pura strategia".

Marche, contratti a tempo indeterminato senza concorso
In certi bandi "i requisiti previsti sono stati 'fotografati' su quelli effettivamente posseduti dai lavoratori interessati". L'indagine è durata 18 mesi e si è conclusa con l'accusa di abuso di ufficio per i dirigenti incriminati.

Liegi-Bastogne-Liegi: Jungels, la vittoria più bella
Jungels è il terzo lussemburghese a vincere la Liegi in 104 edizioni. Bravi, peccato solo che il ciclismo si ricordi dei grandi nomi.

Potenza, picchiava "quotidianamente" alunna disabile di 9 anni: arrestato insegnante di sostegno
Un comportamento che creava nella piccola una stato di prostrazione, tanto da indurla a piangere quando doveva recarsi a scuola. E anche in questo caso l'uomo avrebbe minacciato affinchè nessuno riferisse ai familiari su quanto accaduto in aula.

Paola Di Benedetto furiosa difende la sua storia con Francesco Monte
Il giornale fa parte del gruppo Mondadori e quindi, le possibilità che lo scoop sia assolutamente attendibile sono molto alte. Infine la modella ha ammesso di percepire una strana sensazione, vedendolo in tv.

Ritrovata la studentessa di Piacenza scomparsa
É stata trovata a Fidenza dopo 13 giorni Sabrina Ye, la 18enne scomparsa da Piacenza il 9 aprile . Nella notte una pattuglia dei carabinieri l'ha individuata alla stazione ferroviaria di Fidenza.

Nathalie Caldonazzo dopo l'incidente mostra le ferite su Instagram
Perché nonostante tutto la brutta avventura ha avuto un esito non così drammatico. Nella vita privata Nathalie ha una figlia di nome Mia.

Tim, accolto ricorso di Vivendi: niente revoca dei consiglieri
Perchè in questo caso l'assemblea di Tim di domani si svolgerebbe "in contrasto con tali regole" e sarebbe "passibile di sfociare in deliberazioni invalide".

Juventus-Napoli, arrivo a pari punti? Tutti gli scenari per la volata scudetto
Vediamo, allora, cosa riserva il calendario per Juventus e Napoli nella volata scudetto . Differenza reti: 58Napoli (84 punti) - Reti realizzate: 71.

© 2015 Vivere Milano. All Rights reserved.